Ripartiamo da casa nostra, con l’orgoglio di Manchester, contro una delle nostre “bestie nere”. Al Gewiss Stadium va in scena Atalanta-Udinese, partita valida per la 9^giornata di una fin qui interessantissima serie A.

Atalanta reduce da un’altra brutta batosta in Champions, questa volta però pesante solo nei numeri, poichè la squadra sa di aver disputato una gran partita, in cui ha saputo tener testa per alcuni tratti di gara ad una delle squadre più forti al mondo in questo momento, la cui forza alla lunga è inevitabilmente emersa, lasciando però inalterata (soprattutto nella mente dei suoi
tifosi) la gran partita della Dea.

Oltretutto, se in Champions l’Atalanta è comprensibilmente in difficoltà malgrado il morale sempre alle stelle, in campionato i nerazzurri si godono ancora il terzo posto in solitaria dopo l’avvio di campionato migliore di sempre, e con Juventus e Inter entrambe bloccate sul pareggio, una vittoria significherebbe riavvicinarsi alle big in cima alla classifica dopo il passo falso con la
Lazio.

Insomma, voglia di vincere straripante per i ragazzi di Gasperini e i loro tifosi, vogliosi di dare continuità a prestazioni e risultati, soprattutto nel proprio stadio e in serie A. Dall’altra parte però un avversario più che scomodo: l’Udinese di Tudor, riconosciuta “bestia nera” per la Dea, che anche l’anno scorso ha dovuto fare gli straordinari per portare a casa i tre punti.
Squadra chiusa, ben organizzata difensivamente e che concede poco, salvo poi ripartire in contropiede affidandosi alla fisicità del loro bomber Lasagna e alla fantasia di De Paul. Compito dei nerazzurri sarà riuscire a scardinare la difesa di ferro fruilana, evitando il più possibile le ripartenze.

Un’Atalanta in grande condizione fisica e mentale in una partita che sembrerebbe già scritta, ma in ballo ci sono tre punti d’oro e di scontato non c’è assolutamente nulla. Sarà necessario che anche il Gewiss Stadium faccia la sua parte, mettendo in campo il dodicesimo uomo.

Buona partita a tutti e forza Atalanta.

by Matteo Beltrami