GOLLINI (6,5)= Sufficienza più che piena per lui. Non ha colpe sui goal presi e blinda la porta nerazzurra con una parata decisiva su Valoti

DJISMITI (5,5)= Gara un po’ incerta per lui. Si trova subito in difficoltà sulla marcatura del suo avversario.

PALOMINO (5,5)= Gara incerta anche da parte sua. Molto titubante durante tutta la partita. Prestazione non ai suoi livelli.

MASIELLO (5,5)= La sua prestazione viene incisa molto dall’errore commesso sul raddoppio di Petagna. Cambio a sorpresa a inizio ripresa con Muriel (8)= Un esordio con doppietta: inizio con il botto! Due super tiri da fuori area che ribaltano la partita e ci regalano i 3 punti. Benvenuto Luis!

HATEBOER (6)= Gara difficile da parte sua. Fatica ad entrare nel gioco e tenere gli avversari. Si riscatta con l’assist a Gosens.

DE ROON (6)= Prestazione poco di livello. Si trova spesso spaesato lì nella metà campo. Gli riesce poco il gioco.

FREULER (5,5)= Partita sotto tono per lui. Sostituito subito a inizio ripresa (non la prende molto bene) da MALINOVSKYI (6,5)= Esordio ufficiale anche per lui in maglia nerazzurra. Gioca con grinta sin dall’inizio.

GOSENS (6,5)= Anche per lui l’inizio della partita non è stato dei migliori; si riscatta poi con un grande colpo di testa che ci porta verso la rimonta dello svantaggio.

PASALIC (6,5)= Buona prestazione da parte sua; sempre alternata da alti e bassi, ma il suo gioco si è visto.

GOMEZ (7)= Gli è mancato solo il goal perché negato dall’ex portiere. Sempre in grinta, senza mai mollare, nemmeno sullo svantaggio del 2 a 0.

ZAPATA (6,5)= Sotto area oggi si è trovato un po’ in difficoltà, ma nei duelli con gli avversari non cè storia, si fa valere. Sostituito nel finale da TOLOI (6)= Finalmente lo si rivede in campo nella nostra difesa; entra e per quei 10 minuti e poco più di gioco, si fa valere. Bentornato Rafael.

GASPERINI (7)= La squadra titolare parte un po’ a rilento, ma i due cambi a inizio ripresa ribaltano la situazione. Diciamocelo, il cambio Masiello-Muriel ha spiazzato un po’ tutti, tranne che lui, il nostro CONDOTTIERO, che ancora una volta ci ha visto lungo.

by Scarpellini Federica.